Conosciamo meglio Harriet Hamilton finalista del 2° Torneo Open CTSTT

Harriet Hamilton è nata 17 anni fa a Torino. Padre scozzese e mamma italiana, ha iniziato a giocare a tennis al Monviso a sei anni. Cresciuta agonisticamente allo Sporting la Stampa, è stata seguita per quasi otto anni all’allenatore Ramon Rodriguez che ho lasciato circa un anno fa per entrare nel gruppo di Luddi. In passato oltre al tennis si è cimentata nell’Arrampicata e ha seguito dei corsi di Danza Irlandese. 

Quella in corso si sta dimostrando una buona stagione per la Hamilton che sino ad oggi ha all’attivo 24 incontri vinti e 9 perse, a cui vanno aggiunti i quattro match in positivo sinora disputati all’Open del CTSTT.

Harriet, predilige giocare su terra. Il suo colpo migliore è senza dubbio il rovescio lungo linea ma anche di dritto che riesce a giocare in modo spesso  aggressivo. Con l’altra finalista, Elina Vikhrianova si è già incontrata nell’Open al Momi come partita di primo turno. In quell’occasione, sotto 2-5 nel primo set, riuscì a girare la partita a proprio favore vincendo 7-5 6-4.

Di questo torneo dice di apprezzare molto la superficie di gioco, “i campi sono stati ben preparati e l’organizzazione è buona”. Per il futuro prossimo il programma definito insieme al suo allenatore prevede “la partecipazione ad alcuni 15.000 $  con l’obiettivo di guadagnare qualche primo punto WTA”, che a 17 anni aggiungiamo noi, sarebbe un ottimo risultato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.